Nello Studio viene posta una particolare attenzione all'ispezione completa delle mucose e di tutti le parti molli del cavo orale, al fine di individuare eventuali lesioni o neoformazioni a rischio.

Per intercettare il più precocemente possibile eventuali neoforamazioni o alterazioni tissutali viene utilizzato il Velscope, un dispositivo medico dell'azienda Mectron che si basa sulla naturale fluorescenza dei tessuti del cavo orale. 

Questo apparecchio, del tutto indolore e non invsaivo, permette di individuare tessuti iperemici o alterati, prima che questi diventino visibili ad occhio nudo.

Si tratta di una "lampada" in grado di emettere una luce a lunghezza d'onda tale da stimolare alcune molecole presenti all'interno dei tessuti del corpo umano. Queste molecole, chiamate Fluorofori, rispondo emettendo una luce che normalmente non è visibile all'occhio umano, ma grazie ad un sistema di filtri presenti all'interno di Velscope, l'operatore riesce ad individuare se il tessuto analizzato ha subito delle alterazioni altrimenti non visibili ad occhio nudo. 

Nella foto seguente il dott. Miegge Matteo durante l'esecuzione dell'esame tramite Velscope